S.S. 18 Tirrena Inferiore - Battipaglia, SA | 07:00 - 20:00

Il nostro blog

Consigli per conservare la mozzarella di bufala in estate

La stagione estiva rappresenta il periodo di massima produzione e più frequente consumo della mozzarella di bufala.

Si può ben dire, e senza esagerare, che la mozzarella è la regina dell’estate italiana (e non solo).

In effetti, il bello della mozzarella sono proprio la sua semplicità, praticità e freschezza.

La mozzarella può rappresentare da sola un intero pasto, al più accompagnata da un’insalata, e non richiede preparazione alcuna. Inoltre è ottima per farcire e arricchire i panini per un pasto veloce, magari consumato in spiaggia.

In estate può però presentarsi un problema più spesso che in altri periodi dell’anno: come conservare la mozzarella?

Ne abbiamo parlato già altrove sul blog (vai a Come conservare la mozzarella di bufala? ), ma come fare quando fa proprio caldo?

Conservare la mozzarella, tre consigli di base

Alla base della buona conservazione della mozzarella ci sono tre cose che bisogna tenere bene a mente:

  1. La mozzarella va conservata nella sua confezione e direttamente nel suo liquido di conservazione
  2. La mozzarella non va conservata in frigo
  3. Più grande è, meglio si conserva

L’ultimo consiglio è un’ottima guida quando si acquista la mozzarella in previsione di un pranzo o una cena che si preannuncia numerosa e quando per questione di organizzazione bisogna acquistarla prima. Considerate che i pesi più grandi, non solo si conservano meglio, ma il giorno dopo la produzione sono proprio più buoni!

Per approfindire leggi: Bocconcino, treccia, aversana: tutte le forme e i pesi della mozzarella di bufala.

Il primo punto è imprenscidibile: la mozzarella, che siano ciliegine o bocconcini, Aversana o treccia, deve stare nel suo liquido di governo: questo permette di conservarla più a lungo, la mantiene idratata, cioè evita che la pasta filata perda la parte liquida (la mozzarella è per l’80% composta da acqua) e ne mantiene il giusto grado di elasticità e morbidezza.

E quando fa caldo che si fa?

La mozzarella non va consumata fredda. Mai.

Inoltre la mozzarella non deve subire sbalzi di temperatura quindi il secondo punto che dice che non bisogna conservare la mozzarella in frigo, vale sempre, anche in estate.

A casa, ponetela in luogo fresco, lontano da fonti di calore. Non esponetela mai al sole.

Un trucco per conservare la mozzarella in estate senza metterla in frigo

Ci sono giorni d’estate in cui trovare un luogo fresco è davvero un’impresa difficile, se non impossibile. Dove mettere allora la nostra povera mozzarella per conservarla fresca fintanto che non arrivi il momento di sgocciolarla, tagliarla e gustarla?

Fate così: ponete l‘intera confezione, mozzarella, liquido di governo e sacco di plastica, a bagnomaria in un recipiente di acqua fresca. Se necessario, ogni tanto fate un ricambio d’acqua.

In questo modo la mozzarella non subirà sbalzi di temperatura, non verrà messa troppo al freddo e non subirà troppo il caldo e voi potrete gustarla buona come appena mozzata!

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi