S.S. 18 Tirrena Inferiore - Battipaglia, SA | 07:00 - 20:00

Il nostro blog

Ma dove vai se latte e latticini non ce li hai?

Ricordate il detto “Una mela al giorno leva il medico di torno”?

Noi ci crediamo!

Cibo e salute sono indissolubilmente legati l’uno all’altra: non è così sbagliato affermare che “siamo quello che mangiamo”. Una corretta alimentazione fin da bambini è probabilmente la più sicura forma di prevenzione per diverse malattie.

Insieme con un corretto stile di vita e una regolare attività fisica, avere una dieta equilibrata mantiene in salute il cuore e giovane il cervello, rafforza le difese immunitarie e protegge  dall’invecchiamento; mentre è risaputo che un’alimentazione disequilibrata nei bambini favorisce l’insorgere dell’obesità e di malattie cardiovascolari.

La dieta ideale: cosa non deve mai mancare

Avere una dieta equilibrata vuol dire, semplificando, che non deve mancare nulla.

Non devono mancare i cereali, la pasta e il pane, principali apportatori di carboidrati. Sono essenziali verdure e frutta che apportano sostanze biologicamente importanti come vitamine e sali minerali. Non deve poi mancare quotidianamente una fonte di proteine e grassi, come la carne, le uova, il pesce, il latte e i suoi derivati.

Ogni giorno bisogna assicurarsi di ricevere il giusto apporto di sostanze nutritive, facendo molta attenzione ai cibi che, pur apportando calorie, sono in realtà poveri di nutrienti e quindi di qualità molto scarsa. Si tratta di cibi pieni di zuccheri semplici ma privi di proteine, fibre, acidi grassi ed amminoacidi essenziali, vitamine e minerali. roprio per via del loro scarso valore nutrizionale le calorie fornite da questi cibi vengono dette calorie vuote.

Una dieta particolarmente equilibrata e salutare è la dieta mediterranea, stimata in tutto il mondo per i suoi straordinari effetti sulla saluta con risultati incredibili in termini di longevità.

Il latte e i latticini sono alimenti quotidiani della dieta mediterranea.

Latte e latticini in una dieta equilibrata

Latte e latticini come la mozzarella di bufala rappresentano una categoria di alimenti essenziale in una dieta equilibrata. Nella dieta mediterranea e in generale nelle linee guida per una corretta alimentazione si suggerisce il consumo quotidiano di latte e latticini.

Il latte è un alimento completo perché contiene in sé tutti i nutrienti essenziali, come proteine, acidi grassi, zuccheri, vitamine e sali minerali. Nutrienti che non siamo in grado di produrre da soli e che dobbiamo quindi integrare con l’alimentazione.

Nel latte e nei suoi derivati, inoltre, i nutrienti sono “biodisponibili”, cioè presenti in una forma per cui il nostro corpo è effettivamente capace di assimilarli e nelle giuste quantità. In particolare, latte e latticini come la mozzarella di bufala rappresentano la miglior fonte di calcio sia per quantità sia per disponibilità del minerale, che è prontamente disponibile per l’organismo.

Le vitamine presenti nel latte in quantità consistenti sono vitamina A e caroteni, la B1, B2, la vitamina B12 e l’acido pantotenico.

Il latte e i derivati contribuiscono quindi in buon grado ai fabbisogni giornalieri dei nutrienti e questo vale sia per i bambiini che per gli adulti di qualsiasi età.

Per approfondire, potrebbe interessarti il nostro articolo Latte di bufala: l’oro bianco che nutre

Latte e latticini nella giusta quantità

In una corretta alimentazione non dobbiamo farci mancare nulla e la varietà è essenziale per soddisfare il fabbisogno quotidiano.

È bene comunque ricordare che eccedere non è mai una buona idea, e questo vale anche per il latte e i suoi derivati, che vanno sempre consumati nelle giuste porzioni.

Secondo le linee guida diffuse da organismi del Ministero della Salute, la giusta porzione (chiamata anche Quatità Benessere QB) per il latte è di 125 ml, equivalenti a 125 ml di yogurt.

La giusta porzione di formaggio fresco come la mozzarella di bufala è di 100 grammi. Tale porzione è da dimezzare nel caso di formaggi stagionati: in questo caso la porzione ideale è di 50 grammi.

È consigliabile consumare latte e yogurt (anche lo yogurt di bufala è buonissimo!) due volte al giorno, mentre i formaggi, freschi come la mozzarella di bufala o stagionati, vanno consumati al massimo quattro volte a settimana.

Naturalmente si tratta di indicazioni generiche. È importante ricordare che siamo tutti diversi e ognuno di noi svolge differenti attività durante la giornata e la dieta deve necessariamente adattarsi al personale stile di vita e alle caratteristiche individuali.

I nostri sono consigli generici che non si sostituiscono in alcun modo al parere medico.


La mozzarella di bufala è un formaggio?

 

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi