S.S. 18 Tirrena Inferiore - Battipaglia, SA | 07:00 - 21:00

Il nostro blog

Tutto quello che c’è da sapere sulla ricotta di bufala

Cos’è la ricotta

La ricotta di bufala viene comunemente considerata un formaggio, ma non è corretto.

In realtà la ricotta è un latticino che si ottiene dal siero di latte che deriva dal processo di coagulazione che precede la produzione di ogni formaggio.

Il termine “ricotta” deriva proprio dalla sua origine e dalla lavorazione e significa “ri-cotto, cotto due volte”.

Dal latte al siero alla ricotta

Per fare il formaggio infatti il latte viene riscaldato dopo l’aggiunta del caglio: in questo modo la parte solida, la cagliata, si scinde dalla parte liquida, il siero di latte. La cagliata verrà quindi usata per produrre formaggi, come per esempio la mozzarella di bufala, come vi abbiamo spiegato in un precedente articolo. Invece il siero viene utilizzato per produrre la ricotta.

Ricordate: la migliore ricotta viene da siero di latte fresco e intero, meglio se di bufala, ovviamente!

Come si fa la ricotta di bufala

Il siero di latte viene riscaldato e portato a temperature che variano tra i 75 e i 95 gradi.

In questo modo le proteine contenute nel siero (sieroproteine) coagulano e salgono a galla insieme a grassi, sali minerali e lattosio. Si depositano quindi dei granuli in superficie che vengono raccolti con una schiumarola.

La pasta granulosa così recuperata viene posta in appositi contenitori forati e viene lasciata a sgocciolare.

Quali sono le proprietà nutritive della ricotta?

La ricotta di bufala è un alimento ricco di proteine. In particolare contiene proteine ad alto valore biologico, più alto degli altri latticini e perfino della carne!

La ricotta, infatti, contiene tutti gli amminoacidi essenziali nelle giuste quantità. Fornisce inoltre alcuni sali minerali, come il calcio e il fosforo, e vitamine dei gruppi A ed E.

Secondo MyPersonalTrainer, la ricotta è forse oggi il più nobile tra tutti i latticini.

I valori nutrizionali della ricotta di bufala

Ecco i valori nutrizionali medi della ricotta di bufala secondo il CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria:

  • Energia: 212 kcal per 100 grammi
  • Acqua: 67%
  • Proteine: 10,5%
  • Lipidi: 17,3%
  • Carboidrati: 3,7% – Tutti zuccheri solubili
  • Calcio: 340 milligrammi per 100 grammi
  • Fosforo: 380 milligrammi per 100 grammi

Come mangiare la ricotta

La ricotta di bufala è un alimento estremamente duttile, oltre che buonissimo.

La ricotta può essere consumata in ogni pasto: ottima come contorno o come secondo, accompagnata da salumi e pane, è buonissima e nutriente anche in altri contesti, a colazione, pranzo e cena e per uno spuntino!

Un gustoso antipasto

Una ricottina, due fette di prosciutto crudo, un paio di crostini con origano e olio EVO, un pomodoro a fette e voilà: ecco a voi un antipasto veloce, buono e colorato.

La ricotta a pranzo

A pranzo, avete mai provato ad aggiungere la ricotta alla classica pasta col pomodoro? La ricotta di bufala amalgama ed esalta tutti i sapori e avvolge la pasta per un gusto ancora più intenso, riuscendo ad insaporire e dare un tocco di originalità alla classicissima pasta asciutta. Un piatto che può considerarsi piatto unico.

La ricotta a cena

La ricotta di bufala può rappresentare un secondo, ancor più se accompagnata con salumi, pane e verdure, un’isalata di pomodori magari. Ma la ricotta può anche essere usata per farcire altri cibi, come le torte salate.

Usate la pasta brisée, aggiungete alla ricotta gli ingredienti che preferite: verdure come broccoli o scarole, e carne, ad esempio salame o salsiccia. Salate e pepate a piacere e aggiungete uno o più uova, a seconda delle quantità usate, per amalgamare il tutto. Infornate e gustate!

La ricotta a colazione o a merenda

Forse vi sembrerà strana l’idea della ricotta a colazione e a merenda.

La ricotta di bufala è un alimento buono e nutriente che si adatta a tutte le esigenze, a tutti i pasti e a tutti i gusti.

Già pane e ricotta rappresenta una colazione buona e nutriente, che guadagna un po’ di brio se al posto del pane usate dei crostini o delle fette biscottate. Potete poi aggiungere una fettina di salame oppure prosciutto.

Se siete amanti del dolce, invece, nessuno vi vieta di aggiungere del miele al vostro pane e ricotta di bufala!

Infine, avete mai provato a mangiare i vostri cereali della mattina condendoli con la ricotta e il miele invece del solito latte?

La ricotta per dolci golosi

Forse è inutile che vi ricordiamo quanti dolci si fanno con la crema di ricotta e quanto sono buoni.

Dalla ricotta e pera, ai cannoli, dalla cassata alle frittele ripiene di ricotta, c’è solo da sbizzarrire la fantasia.

E voi, come la mangiate la ricotta di bufala? Scriveteci la ricetta nei commenti!


Latte di bufala: l’oro bianco che nutre

Storia della mozzarella di bufala, la regina di Battipaglia

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi