S.S. 18 Tirrena Inferiore - Battipaglia, SA | 07:00 - 20:00

Il nostro blog

Dall’antipasto al secondo: 3 ricette con la scamorza di bufala

La scamorza di bufala è un formaggio a basta semi morbida, che può essere a fresco o a breve stagionatura. È un formaggio tipico della Campania e noi lo prepariamo con il latte di bufala salernitano.

È un formaggio che può essere abbinato ad una varietà infinita di alimenti,  e solo a pensarci fa venire l’acquolina in bocca!

A questo proposito vogliamo offrirvi qualche spunto: ecco un’intero menù preparato a pare di scamorza, rigorosamente di bufala, dall’antipasto al secondo.

Antipasto: crostoni con scamorza e pesto

Per iniziare bene un pranzo o una cena in compagnia non può mancare un gustoso antipasto. 

L’antipasto è una della portate più semplici e sfiziose da preparare, bastano pochi ingredienti e qualche minuto per creare qualcosa di veramente appetitoso! 

Un antipasto che vede protagonista la scamorza di bufala sono i crostoni con scamorza e pesto. 

Il procedimento è molto semplice e alla portata di tutti, esperti e meno esperti.

Gli ingredienti

Abbiamo bisogno di pochi ingredienti: 

  • Pane a fette;
  • Scamorza a fette;
  • Pesto alla genovese.

Il procedimento

Iniziamo abbrustolendo le fettine di pane. Fate attenzione, il pane deve essere croccante al punto giusto ma soprattutto da entrambi lati. Non fate l’errore di rendere croccante solo un lato solo, si rovinerebbe il risultato finale!

Sommariamente basta abbrustolire ogni lato per 1-2 minuti.

Una volta fatto ciò posizioniamo nei vassoi le nostre fette di pane croccanti e calde e spalmiamo un cucchiaio di pesto fresco aggiungendo un filo d’olio EVO.

È su questa base di pesto che metteremo la nostra fetta di scamorza.

Riposizioniamo le fette così farcite in padella per 1 minuto circa coprendo col coperchio in modo da aumentare la temperatura di superficie nella padella e far sciogliere la scamorza al punto giusto.

A questo punto non ci resterà che assaggiarla!

Primo piatto: risotto al pomodoro con scamorza

Arriviamo al momento clou: il primo piatto

Tra i primi piatti che potranno deliziare il palato vostro e soprattutto dei vostri ospiti vi è sicuramente un classico e infallibile: il risotto al pomodoro con scamorza filante.

Creiamo insieme questo piatto.

Gli ingredienti

  • 400 g di riso
  • 400 ml di passata di pomodoro
  • 200 g di scamorza
  • Brodo vegetale
  • Sale
  • Olio EVO
  • Pepe
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla

Il procedimento

Può sembrare un pasto complesso da fare, ma se seguite passo per passo risulterà un vero e proprio gioco da ragazzi.  Procediamo per ordine!

Il sugo

La cosa principale da fare è il sugo.

Prendiamo una padella e mettiamo a riscaldare per qualche minuto l’olio EVO con uno spicchio d’aglio e metà cipolla. Non appena sarà dorata aggiungiamo la passata di pomodoro e lasciamo cuocere a fuoco lento.

Il riso

Iniziamo quindi a tostare il riso.

Prima di versare il riso in una nuova padella mettiamo a soffriggere l’olio con la restante metà cipolla. Non appena la cipolla inizia a diventare più dorata aggiungiamo i 400 grammi di riso

La cottura del riso avviene aggiungendo a poco a poco del brodo vegetale portato già ad ebollizione. Attenzione però, il brodo va aggiunto gradualmente in modo tale che, quando il riso è quasi giunto a cottura, si sia consumato. 

A 1-2 minuti dalla cottura del riso, aggiungiamo il sugo e la nostra scamorza che diventerà filante.

Una volta amalgamato il tutto, il piatto sarà pronto per essere servito e mangiato!

Consigli

Questo è un piatto che va mangiato caldo, bollente, perché tutto deve rimanere filante. 

Per dare un tocco di scenografia e di sapore più intenso potete servirlo con del basilico tritato.

 

Secondo piatto: involtini di vitello con scamorza e speck

Arriviamo così a pensare ad un secondo piatto che abbia sempre come protagonista la nostra scamorza di bufala.

È un piatto realizzabile in pochi semplici passaggi, ma che fatto con gli ingredienti giusti e di qualità può essere davvero gustoso! E poi si sa, le cose migliori sono quelle più semplici, e noi della Regina lo sappiamo bene.

Gli ingredienti

Gli ingredienti, come immaginabile, sono tre:

  • Fettine di vitello
  • Scamorza
  • Speck

Il procediemento

Prendiamo la carne di vitello tagliata a fettine ed assicuriamoci che sia sottile a nostro piacimento.  Più la carne è tenera, più l’involtino risulterà morbido.

Al centro di ogni fetta poniamo la scamorza tagliata a cubetti ed una fettina di speck. Le quantità di ingredienti per ogni fettina di vitello può variare in base ai propri gusti, ma ricordate di non riempire l’intera fettina, altrimenti non riuscirete a chiudere l’involtino.

Chiudiamo l’involtino arrotolando la fettina di vitello e fermando il rotolo con degli stuzzicadenti.

Lasciamoli cuocere in una padelle con olio EVO preriscaldato.

La cottura si aggira sui venti minuti circa, ma appena vedete che la carne è giunta a cottura e che è ben rosolata potete sfumare il tutto con un po’ di vino rosso.

Impiattate pure e godetevi questa squisitezza! 

 

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi