S.S. 18 Tirrena Inferiore - Battipaglia, SA | 07:00 - 20:00

Il nostro blog

Cheesecake light con ricotta di bufala: idee e ricette

Avete voglia di un dolce che non vi appesantisca? La cheesecake light con ricotta di bufala è proprio quello che fa per voi!

Fresca, veloce da preparare e leggera, è la soluzione perfetta per chi desidera un dessert goloso ma non ha molto tempo a disposizione e magari non ha voglia di accendere il forno.

Questo dolce può essere realizzato tranquillamente in anticipo e si conserva in frigorifero per due o tre giorni.

Vediamo allora come preparare una cheesecake light con ricotta di bufala.

Come si fa la ricotta di bufala?

Ingredienti

È possibile preparare la cheesecake light in diverse varianti in base al proprio gusto e alla stagione, soprattutto se per arricchirla o decorarla si desidera usare della frutta di stagione.

Il segreto è sempre uno: quello di utilizzare una ricotta di bufala di gran qualità, per assicurarsi che il sapore sia delizioso.

La ricetta della cheesecake light che vi proponiamo è molto semplice, proprio per dare la possibilità a chi la realizza di guarnirla e personalizzarla in base alle proprie preferenze. Le dosi indicate sono per circa 4 persone:

  • 200 gr. di ricotta di bufala
  • 200 gr. di yogurt magro (tipo greco)
  • 50 gr. di zucchero al velo
  • 4 fogli di gelatina per dolci
  • circa 10 biscotti secchi (al malto o ai cereali)
  • per la guarnizione: frutti a scelta

Preparazione

Innanzitutto prepariamo la gelatina ponendola in una ciotola con acqua fredda in modo da reidratarla.

Quando si sarà ammorbidita potremo prelevarla, strizzarla delicatamente per poi scioglierla in acqua, questa volta calda, per poi lasciarla raffreddare.

Passando alla crema, foderiamo una pirofila adatta al frigorifero del diametro di circa 20 cm con della cartaforno; se i bordi fuoriescono troppo, tagliamoli con l’aiuto delle forbici. Disponiamo sul fondo i biscotti secchi e sbriciolati

In una terrina, mischiamo ricotta di bufala, yogurt e zucchero con delicatezza, fino ad ottenere una crema morbida, liscia e soda.

Aggiungiamo l’acqua con la gelatina sciolta che abbiamo fatto raffreddare e mescoliamo bene.

Versiamo la crema sul fondo di biscotti, aiutandosi con una spatola per livellarla in modo da ottenere una superficie liscia e omogenea.

Facciamo raffreddare la crema in frigorifero per almeno un’ora prima di servirla. Al momento di tagliarla a fette e impiattarla, possiamo decorarla con frutti di bosco precedentemente lavati e asciugati.

La ricotta di bufala è un formaggio?

 

Cheesecake light con ricotta di bufala: le varianti

Come già anticipato, la chesecake light può essere declinata in molte varianti. Chi non preferisce i frutti di bosco può infatti aggiungere della frutta fresca di stagione, come banane tagliate a rondelle, fragole oppure ciliegie.

I più golosi possono optare per delle gocce di cioccolato bianco e nero, in modo da renderla anche più graziosa esteticamente, oppure dei  trucioli di cioccolato, magari servendosi di quelli che si trovano in commercio.

Chi desiderasse velocizzare anche la parte della guarnizione, può sempre affidarsi a confetture o marmellate della propria frutta preferita o a topping dai vari gusti, come caramello e cioccolato, per rendere il tutto un po’ più goloso.

Come si conserva la ricotta di bufala?

Idee alternative per servire la cheesecake light

Se volete dare alla vostra cheesecake light con ricotta di bufala un tocco in più per servirla durante un pranzo o una cena con amici, potete lasciare spazio alla vostra fantasia.

Ad esempio, si può preparare in simpatiche monoporzioni, utilizzando vasetti o barattoli, oppure dei bicchieri colorati. In alternativa, si può realizzare la monoporzione componendola direttamente su un piattino da dolce oppure nei pirottini che si usano per i muffin.

Le monoporzioni in vasetto si possono rivelare molto utili sia per la conservazione del prodotto in frigorifero che per un eventuale trasporto. Le cheesecake light con la ricotta di bufala possono essere infatti anche un ottimo spuntino da mangiare in ufficio o quando se ne ha voglia.

Provate e fateci sapere!

Leggi anche: Tutto quello che c’è da sapere sulla ricotta di bufala

Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi